Falcidiati da assenze importanti in difesa con Guidoni, Artiaco e Fanfani out, Maggio schierato nonostante l’influenza e Cosimi non ancora al 100%, l’ACR sfodera un altra prestazione da squadra vera tenendo costantemente sotto scacco l’Aldobrandesca che in tutto il match si affaccia un paio di volte soltanto nella metà campo avversaria e facendo contare un solo vero pericolo alla porta di Cipolloni alla metà del secondo tempo. Sarebbe potuto essere un risultato molto più rotondo se fra i pali della porta Biancoverde non ci fosse stato un Musarella strepitoso in almeno 5 occasioni. Uno a zero che proietta l’ACR verso la Finale di Coppa dove affronterà ancora una volta il Massa Marittima che nell’altra semifinale ha sommerso il Montiano sotto una valanga di reti: 6 per l’esattezza.

Queste le pagelle della partita:

Cipolloni SV: Prende tanto freddo, impegnato solo nei rinvii;

Maggio 7: Gioca con la febbre, gioca bene come sempre impeccabile;

Conti 7: Altra partita da incorniciare per “Palle” che,  ritrovata la voglia e li stimoli, risulta giocatore versatile ed importantissimo per il Roselle;

Sclano 6,5: Il solito generoso Mirko che si danna l’anima in mezzo al campo per 90 minuti;

Ferrini 6,5: Finchè regge il fiato offre un’ottima prestazione sia in quantità che in qualità, non male per uno che rientra da un mese di stop (al 55′ Gramazio 6,5: Entra in partita e svolge il compito affidato dal Mister con diligenza);

Torti 7,5: Onnipresente, recupera palloni non molla mai di mordere l’avversario e si inventa l’assist che manda in gol Cosimi;

Cosimi 7: Fa gol e causa l’espulsione avversaria, imprendibile nonostante non sia al meglio;

Giallini 7: Gioca più arretrato rispetto al solito, recupera diversi palloni e consegna alla squadra i tempi di ogni iniziativa;

Pedone 7: Svaria su tutto il fronte d’attacco, prende il pallone e cerca sempre l’imbeccata per i compagni, nel primo tempo serve un assist a Ingrossi che sbaglia di testa, sempre propositivo e tanto sacrificio per la squadra

Ceri 7: Gioca da centrale difensivo, è quasi sempre in anticipo sugli avversari e non viene mai impensierito dagli avanti biancoverdi;

Ingrossi 6,5: Corre tanto e si sacrifica abbastanza ma il gol sbagliato del primo tempo gli costa mezzo punto (all’88’ Roseti sv.)

 

Share Button