Intervistiamo Gabriele Angiolini, alla seconda stagione nelle file dell’ AC Roselle ed assoluto protagonista nella trasferta di domenica scorsa a Cinigiano.

In estate sembrava tu potessi andare al Casottomarina…come nasce la scelta di restare a Roselle nonostante un ruolo da gregario ?

Si, durante l’estate ho avuto dei contatti con il Casottomarina, ma ho deciso di rimanere a Roselle nonostante la maglia numero 12, sia per le ambizioni della società che quest’anno ha fatto una grandissima squadra per la categoria, sia perchè fare da dodicesimo a Cristiano Cipolloni anche se solamente in terza categoria è un bello stimolo per cercare di migliorare, ma nella mia scelta di rimanere hanno influito anche le amicizie fatte lo durante lo scorso anno, non me ne vogliono gli altri ma con Federico Conti (Palle per tutti) e Andrea Margiacchi ho un rapporto particolare. Mi dispiace per Andrea che non fa più parte della squadra, ma siamo rimasti comunque in ottimi rapporti.

Ti sei pentito?

Assolutamente no. Fare parte di una squadra così forte è una bella soddisfazione.

Come reputi il livello di questo campionato di terza categoria quali sono le squadre migliori e quelle che ti hanno deluso?

Visto che siamo in terza categoria ovvero l’ultima serie del calcio FIGC il livello è quello che è, ma credo che noi e il Massa Marittima abbiamo due rose che potrebbero ben figurare anche in seconda categoria. Da non sottovalutare è il Montiano visto che più o meno ha gli stessi elementi dello scorso anno con l’aggiunta di un gran portiere come Raffaele Ferioli. Come delusioni come no citare la Massetana, vedere una squadra ultima in classifica con 0 punti che ha militato per anni in Promozione e in Eccellenza mette un po di tristezza.

Siamo in finale di Coppa e primi in campionato, anche grazie alle tue parate…ieri mezza vittoria è tua…soddisfatto ?

Come potrei non esserlo. Ieri ho fatto il debutto stagionale in campionato vista l’assenza di Cristiano causa la febbre, è andata bene e sono contento di aver dato il mio contributo per la vittoria, ogni volta che vengo chiamato in causa cerco sempre di dare il meglio.

Qual’ è il giocatore che più ti ha impressionato e chi sono i tuoi colleghi più forti in categoria?

Per quanto riguarda il giocatore di movimento che mi ha impressionato di più è sicuramente Matteo Cosimi i suoi 10 gol in 6 partite parlano da soli. Mentre per il portiere, senza dubbio il più forte della categoria è il nostro Cristiano Cipolloni seguito da quello del Montiano Raffaele Ferioli.

Ti trovi bene con il tuo preparatore?

Benissimo. Essere allenati da un professionista non è da tutti, in più lo reputo veremente una grande persona.

Grazie Gabriele, per l’intervista di oggi e…per il “miracolo” di domenica!!!

Share Button