ROSELLE-TORBIERA 2-0

AC ROSELLE: Pizzetti, Fanfani, Conti, Torti, Artiaco, Ferrini (30’st Nardi), Cosimi, Guidoni (40’st Roseti), Sclano (23’st Pedone), Giallini (40’st Olivelli), Maggio. A disp: Cipolloni, Olivelli, Casalini, Roseti, Ceri. All. Valleriani.

TORBIERA CITTA’ DI CAPALBIO: Amaddii, Lupinetti, Lalle, Pellegrini Ale., Monni, Ricci (40’st Trillocco), Scarponi, Porcarelli, Pellegrini Alb., Sabbatini, Cardarelli. A disp: Lottatori, Papini, Valentini, Folli, Francavilla.

Arbitro: Guiggioli di Grosseto.

Marcatori: 25′ e 70′ Cosimi.

L’ACR si presentava a questo appuntamento in formazione largamente rimaneggiata viste le assenze di Cipolloni, Angiolini, Gramazio, Ingrossi e quella dell’ultim’ora relativa al capitano Matteo Ceri. Pedone, che non si era allenato tutta la settimana perchè influenzato, veniva lasciato inizialmente in panchina. Ma nemmeno tutta questa serie di coincidenze negative, prima fra tutte l’assenza di tutti i portieri, sono servite a fermare l’avanzata imperiosa dell’AC Roselle. Per difendere la porta biancoblu’ era stato ingaggiato in settimana Walter Pizzetti che si è ben disimpegnato nell’ordinaria amministrazione andando poi a chiudere da campione in uscita nell’unica sbavatura difensiva dell’ACR. Nel complesso un altra prova di forza e maturità della squadra allenata da Mister Valleriani.

Pizzetti 7: Rispolverato da un letargo lungo 8 anni, si disimpegna autorevolmente nell’ordinara amministrazione, mettendo poi una “pezza” da campione in uscita nell’unica disattenzione difensiva…niente male per un debuttante;

Fanfani 6: Sembra giocare un pò troppo contratto e la sua prestazione non ne trae giovamento. Partita comunque nel complesso sufficiente;

Conti 6,5: Ordinaria amministrazione con qualche calcione di troppo;

Torti 6,5: Solita generosità ed aggressività, una garanzia;

Artiaco 7: Dalle sue parti, con le buone o con le cattive, non si passa. Peccato per il cartellino giallo che lo porta in diffida;

Ferrini 6: Tanto impegno e anche un pò di confusione, regge un tempo poi, in affanno, viene sostituito (Nardi 6,5: Si impegna su tutti i palloni e rincorre chiunque passi dalle sue parti, senza dubbio positivo);

Cosimi 7,5: Quando accelera non gli stanno dietro neanche a cavallo, è una forza della natura che continua a fare gol…irresistibile;

Guidoni 7: Gioca a centrocampo con la solita eleganza di sempre, sprazi di grande calcio, di giocatore vero (Olivelli sv: gioca poco per essere giudicato ma l’importante è che assapora una partita vera e maschia, e non pare temere nessuno!Forza Leo)

Sclano 6: Si da tanto da fare ma alcune volte risulta arruffone. Sbaglia un gol già fatto a due passi dalla porta ma la sua prova è comunque sufficiente (Pedone 6,5 gioca 40 minuti, serve a tenere più alta la squadra e trova anche un paio di imbeccate da maestro…peccato si faccia parare dal portiere l’unica palla che gli capita dentro l’area;

Giallini 6: Prova più volte ad innescare Cosimi non sempre con successo, perde un pò troppi palloni, per il giocatore che è una prestazione al di sotto dello standard ma comunque sufficiente (Roseti 6 sarebbe stato non giudicabile ma la stecca a ribadire che a casa nostra siamo padroni gli vale il 6;

Maggio 6,5: Solita grinta, corsa e generosità. Forte e soprattutto utile. Sempre.

Share Button