Lui è Tommaso Casalini, ragazzo impagabile, che sopperisce con l’impegno alle carenze tecniche che indubbiamente ha. Con l’ACR da inizio avventura, reova poco spazio ma non demorde, continua ad allenarsi con costanza ed abnegazione, e quando viene chiamato in campo interpreta le partite come se fossero finali di Coppa del Mondo! Peccato solo che domenica abbia calciato una punizione di…tallone!! Che sia stata colpa di Giallini?

Tommy, secondo anno a Roselle, cosa ci racconti?
Secondo anno di Roselle per ora ricco di soddisfazioni e di emozioni.Dopo la parentesi dell’anno passato tra mille difficoltà finalmente siamo riusciti a ritagliarci uno spazio importante all’interno di questo campionato duro e difficoltoso.Per ora sono molto felice di come stanno andando le cose.
Che differenze hai notato con lo scorso anno?

Ritieni questo Roselle piu forte della Marsiliana dello scorso anno? E cosa ci dici del livello della categoria?
Secondo me questo Roselle è molto più forte della Marsiliana dello scorso anno.Ci sono alcuni giocatori che nemmeno in prima si vedono.Posso citare Teo Cosimi,fuoriclasse assoluto,Guido,persona e giocatore fantastico oppure Marione o Nick Giallini e Pedo.La nostra è una squadra piena di fuoriclasse,potessi citerei tutti perchè ognuno di noi ha qualcosa di speciale.
Giochi poco ma ti impegni tanto…cosa dici di questa affermazione?
Non è facile ritagliarsi uno spazio tra gli 11 titolari con questi super giocatori che abbiamo però,nonostante la panchina,sono fiero ed orgoglioso del mio lavoro sul campo e l’impegno è frutto di una mentalità quasi professionistica che mi impongo da sempre.Poi quando vinci va sempre bene e le polemiche le lascio nel cassetto.Molti mi hanno consigliato di cambiare aria perchè non avrei trovato spazio,perchè fare la panchina in terza non ha senso…Beh io rispondo che non avevo mai giocato in una squadra così e ciò mi può solamente far crescere dal punto di vista calcistico.Voglio vincere e qui si può fare alla stragrande.Vado fiero quando indosso questi colori!
Ora il gruppo…meglio o peggio dello scorso anno?
Da fuori sento dire che il gruppo nostro non esiste,che ci sono troppe prime donne….Tutte cavolate! Il gruppo c’è ed è importante. All’interno dello spogliatoio ci rispettiamo tutti e ci vogliamo bene.Ridiamo,scherziamo e siamo uniti TUTTI anche al di fuori del rettangolo verde.Oltretutto molti dei miei compagni sono miei amici praticamente da sempre,per esempio Matte Ceri,con il quale sono cresciuto insieme,Tommi Ferrini che considero un vero fratello,Angio,Mirko,Fanfa…Insomma siamo una grande famiglia…
Dicci un po’ ma che cazzo vuole da te Mario Artiaco?Chi e’ costui?
Mario io lo amo,è fantastico! La nomea che si porta dietro non è delle migliori ma io credo che chi parla male di lui non lo conosce affatto.Io mi sono affezionato a questo omone anche se mi trita di legnate ahahahahahhahahahah.

Share Button