Non trovo altre parole per descrivere ciò che l’ACR ha fatto del proprio avversario di turno. Si giocava in casa del Lebowski, davanti ad un pubblico che non ha mai fatto mancare il proprio sostegno alla sua squadra, un pubblico molto numeroso con rappresentanze “amiche” giunte da Colonia e Stabia. Anche in Germania sapranno di cosa siete stati capaci. Un primo tempo perfetto, una vera vetrina per il calcio, poi un quarto d’ora di buio dove si è rischiato di complicarci la vita, per finire con un finale in dieci uomini a segnare altri due gol. Roba da grandi … Si parte con il Lebowski in maglia gialla a cercare subito la via del gol ma senza concretezza. L’ACR sta sul pezzo, attento e pronto a colpire come un cobra. E il cobra è letale come l’azione che porta il vantaggio: palla alta spizzata da Pedone per Cosimi che scala la marcia e va sul fondo, cross basso e Pedone sottomisura e in scivolata ad insaccare. I trenta del Roselle esultano mentre la curva Moana Pozzi non si abbatte e continua a sostenere il CSL. Passa poco e su in’indecisione di Artiaco la palla arriva a Ghiandelli che tenta il pallonetto sul portiere in uscita…Cipo trova un colpo di reni incredibile e salva la porta. La paura ci rende più forti…azione fotocopia del primo gol, questa volta è Torti a servire al centro e Ferrini in tuffo di testa a seccare ancora Barison. Il Lebowski non c’è, la sua curva lo sostiene ma l’ACR è la nona sinfonia di Beethoven…ancora un pallone dalle parti di Pedone, su la testa e imbeccata col contagiri per Cosimi che dal limite dell’area fulmina il portiere del CSL. Si va al riposo sullo 0 a 3…da non crederci! ad inizio ripresa quello che non ti aspetti…l’ACR vuole forse mettere un pò di sale alla partita?? Forse, tant’è che la difesa vacilla e si subisce il gol. La curva canta ancora, l’ACR è un brutto anatroccolo ora ed il CSL ne approfitta, pallonata “in the box” altra incertezza della difesa e Ghiandelli fa 2 a 3. E ora? Ora si ricomincia a giocare, sulle spalle di Pedone…sulle ali di Cosimi. Ma super Pedo viene espulso per somma di ammonizioni (la prima almeno discutibile) e l’ACR resta in dieci. E’ una bolgia, il CSL ha poco tempo per crederci…le ali di Cosimi sono sufficienti…il Golden Boy prende palla sul vertice sinistro dell’area…quattro finte e difensore costretto al fallo di frustrazione…rigore. La Moana Pozzi fischia compatta, il Capitano prende il pallone lo sistema sul dischetto e tresforma…2 a 4 bye bye Lebowski. Ceri esulta sotto la tribunetta che ospita anche i trenta rosellani presenti e i tifosi di casa la prendono male…troppa tensione l’arbitro ferma per qualche minuto il match. Appena il tempo di ripartire ed il Golden si trova ad abbagliare di nuovo il povero Barison…sogno o son desto…due a cinque…in dieci uomini. Non me ne voglia chi non è mentovato in questi scarni cenni di cronaca, ieri l’orchestra Roselle ha dato vita ad un concerto straordinario dove tutti hanno suonato il proprio strumento da maestro. Sarebbe brutto e riduttivo dare giudizi oggi, io mi limito a dare a tutti un…9 “politico”…senza alcuna allusione ai tifosi del Lebowski!!!

Share Button