Ingiustizia e’ fatta!!! Anche se per come vanno di solito queste cose nel bel paese ci sarebbe da essere contenti. Ci riferiamo alla grottesca storia della presunta combine tra Sorano e Casotto, scoperta e denunciata da un personaggio all’epoca dirigente dell’Arcille. Ma quale colpa e ‘stata attribuita al nostro giocatore non ci è’ dato saperlo. Cacciato in malo modo un paio di mesi prima del misfatto dal Casotto, il buon Mario ed il suo collega di lavoro Niccolini, cui il Casotto aveva riservato lo stesso trattamento del compagno, dopo la partita, in un bar cittadino, si saranno magari burlati sulla loro disavventura calcistica nella squadra del Casotto e magari ironicamente commentato sul dove erano finiti i risparmi ottenuti dai tagli di un paio di mesi prima. Da qui, sentiti furtivamente da qualche Sherlock Holmes di noialtri, si è proceduto a mettere su un teatrino che ai due giocatori, chiaramente estranei alla vicenda, costerà in termini economici ed anche sportivi, dato che sono stati squalificati fino al 5 settembre. Un successo se si pensa che le richieste dell’accusa partivano da sei e che si è riusciti ad evitarli solo col patteggiamento…unica nota positiva…al denunciante, assente in aula come pure il suo Legale, e’ stata comminata la pena massima fra tutti gli imputati. . . Viva l’Italia!!!

Share Button