È andata come doveva andare!! Nonostante le assenze di Silvestro, Di Fiore, Caruso, Ceri, Mazzi e Gentili, la squadra di Valleriani ha passato il turno di Coppa. Partita dai due volti con il Roselle a dominare la scena per 60 minuti per poi, inspiegabilmente, andare in confusione e subire per due volte il pareggio degli avversari ridotti in dieci per l’espulsione di Alessio Falciani. La cronaca parla di un avvio soporifero con il Roselle a fare quasi accademia dando l’impressione di poter compiere l’affondo decisivo in qualsiasi momento. Il gol arriva al 40esimo, grazie ad una staffilata di controbalzo del l’ottimo Minucci, forse il migliore dei suoi. Poi il Roselle controlla, autoritario, il mach. Al 60esimo, come detto, la cabina dell’ACR va in corto circuito e rischia di comprometterei il passaggio del turno. Al 75esimo, Bufi, autore di una buona gara, pecca di inesperienza e interviene in scivolata su un avversario che si avviava innocuo verso il fondo. Il rigore sacrosanto viene trasformato da Poli. Passano più o meno cinque minuti e il Roselle torna avanti, su assist di Cosimi, Falciani si avventa come un falco e insacca per il due a uno. Finita qui? Neanche per sogno…passano appena tre minuti ed è Tonini a riportare le sorti della gara in parità. Di qui alla fine c’è da segnalare un clamoroso fallo in area su Fabio Falciati ignorato dall’arbitro con il bomber che verrà trasportato fuori dai compagni. Per fortuna sembra una semplice contusione e per domenica dovrebbe faccela. Dunque missione compiuta, accediamo al turno successivo di Coppa Toscana, trofeo che interessa molto alla Società. Ed ora sotto col preparare al meglio la trasferta di Radicofani, prima in terra Senese, da dove mai nessun Maremmano vuol tornare sconfitto. Avanti ACR.

Share Button