Con un gol per tempo liquidata la prima trasferta senese… Grande merito della vittoria và a Mister Valleriani che, a corto di fuoriquota, lancia nella mischia dal primo minuto Amorfini, al debutto da titolare. L’ACR scende in campo con un 4 2 3 1 che vede la linea difensiva composta da Montomoli e Maggio sugli esterni con Artiaco e Gentili centrali, Ceri e Caruso coppia di mediani, Torti Amorfini e Cosimi a centrocampo dietro a Falciani. Il Radicofani parte subito arroccato a difesa della propria area ma non basta. Dopo quattro minuti un cross perfetto dalla destra proprio di Amorfini è incornato da Falciani che batte il portiere senese. Si riparte ma l’atteggiamento dei padroni di casa è sempre quello attendista visto nei primi minuti. Il Roselle non rischia niente fatta eccezione per una palla persa da Caruso e che un giocatore avversario scaraventa sulla traversa. Pericolo scampato. Al 25′ Fabio Falciani lascia partire una staffilata che si stampa nella parte inferiore della traversa per poi rimbalzare oltre la linea di porta. L’arbitro, coperto, non convalida la rete e fa proseguire il gioco. Al 35′ la partita rischia di compromettersi: su un fallo di Ceri, più scomposto che cattivo, l’arbitro sventola il cartellino rosso. Roselle in dieci. Si giunge alla fine del tempo col parziale a vantaggio per uno a zero. Alla ripresa della gara il Radicofani pare più intraprendente e Cipolloni ci mette la manona a salvare il risultato. Poi la partita non riserva altri sussulti fino al 76′, quando Amorfini, senza dubbio tra i migliori, si avventa su un traversone basso quasi al limite dell’area e batte ancora Delli Campi. Mister Valleriani toglie Cosimi e Amorfini per far spazio a Emiliani e Ingrossi e la partita giunge al termine senza scossoni. A fine gara abbiamo raggiunto il Mister biancoazzurro che laconico ha detto: “Ho scelto Amorfini ed è andata bene, anzi è andato bene!! Per fortuna che abbiamo sbloccato subito la partita perchè il Radicofani si defendeva in nove uomini e sarebbe stato duro, con l’andare della gara, scardinare la difesa. Ora andiamo diritti per la nostra strada, domenica dopo domenica scopriamo soluzioni nuove, uomini che possono essere importanti per questa squadra. Peccato l’espulsione di Ceri che in una situazione così precaria per numero di uomini a centrocampo ci mette un pò in difficoltà. C’è tanto da lavorare ma la via intrapresa è quella giusta”.  E domenica arriva il Montemerano per un altra battaglia…

Share Button