Con domani inizia l’avventura a pieno regime per l’ACR. Domani infatti prende il via il campionato provinciale juniores. La nostra squadra scenderà in campo a Porto Ercole alle ore 15,30. Vale la pena spendere due parole su questi ragazzi e sullo staff tecnico che li segue. Squadra forte quella degli under, composta da numerosi elementi che hanno già assaggiato la prima squadra. Bufi, Polla, D’Elia, Topada e tutti gli altri hanno dato prova finora di capacità tecniche e atletiche invidiabili. Nelle amichevoli fin qui disputate i nostri ragazzi si sono sempre ben comportati guadagnandosi gli elogi di Pieri, allenatore del Grosseto allievi nazionali, sono stati in grado di sommergere con 4 gol il Castiglione di seconda categoria nel solo primo tempo, hanno disputato partite vere e sentite contro la prima squadra. Il loro allenatore, Rocco Crea, ed il suo collaboratore Gianluca Nanni, hanno lavorato duramente riuscendo a dare alla loro squadra un bel gioco oltre che una foga agonistica non comune. In questi ragazzi riponiamo grandi speranze, inutile nascondersi, come è inutile nascondere quanto sarebbe impoortante, vincendo il campionato, approdare alla caregoria regionale. Quindi forza ragazzi, crediamo nelle vostre possibilità, nella vostra volontà e fame di vittoria che contraddistingua l’ACR tutto!! Domenica mattina partirà invece il campionato allievi provinciali. Ad Arcidosso, alle 10,30 saremo ospiti delle Giovanili Amiata, squadra veterana della categoria e piuttosto forte. Ma veniamo a noi. Fra grandi difficoltà siamo riusciti ad allesteri una rosa che conta di 19 elementi agli ordini del grande Enrico Marini. Nel gruppo iniziale di 13/14 ragazzi, si sono via via aggiunti altri provenienti da società che per un motivo o per l’altro li hanno mollati. La cosa che in questi 20 giorni di allenamenti è balzata agli occhi di tutti è stato l’impegno e l’abnegazione con cui questi giovani hanno seguito gli insegnamenti del loro Mister. Con Enrico il pallone non vola mai, non si butta mai, si gioca in terra, punto. E nonostante siamo tutti consapevoli di non avere in squadra dei campioni in erba, siamo certi che faremo bene, che questi giovanotti daranno l’anima per onorare la maglia che indossano. Perchè anche loro sono l’ACR…e la voglia che contraddistingue tutti nella nostra Società, dal Magazziniere al più forte dei giocatori, li ha sicuramente contagiati. Grandi speranze sono riposte nelle mani del portiere Beligni e nei piedi del capitano Elia. Ma il resto della truppa farà la propria parte, ci darà dentro ed alla fine non potrà che essere stata una stagione divertente, indimenticabile, nonchè un grande punto di partenza. Il weekend nel pallone per i biancoazzurri terminerà domenica, alle 15,30 all’Uzielli di Paganico contro il Montemerano. I biancoverdi non scenderanno certo per una visita di cortesia ma sicuramenti saranno affamati di punti. L’ACR è ancora un pò incerottato ma sicuro delle proprie possibilità. In settimana è arrivato De Gennaro che forse già domenica sarà portato in panchina. Per Mazzi, forse, dovremo attendere un altra settimana. Guai, invece, per il giovane Di Fiore che non sarà disponibile fino alla riapertura del mercato professionistico per un errore commesso al momento del tesseramento. Silvestro, operato ieri per risistemare il vecchio intervento al ginocchio, potrebbe essere in campo prima del previsto. Minucci rientrerà sabato dalla gita scolastica e dovrebbe essere in panchina mentre Ceri sarà assente per squalifica. In bocca al lupo, di cuore, a tutti!! Forza ACR!!

Share Button