Dopo anni di inattività oggi alle 15,30 l’AC Roselle ripresentava una formazione juniores ai nastri di partenza. È che partenza!! L’inizio di partita vedeva il Roselle comandare le operazioni, pressing altissimo e palla a terra. Inevitabile prestare il fianco al contropiede del Porto Ercole che per due volte su tre trovava super Borracelli a chiudere la porta. Sotto di un gol, i ragazzi del Roselle cambiavano atteggiamento: negli ultimi metri serviva essere cinici. Passano si è no 5 minuti e Schiavo dal limite dell’area pareggia i conti. Poi nei successivi cinque minuti bomber D’Elia piazza un uno due devastante che di fatto chiude la partita. Nel secondo tempo la difesa si assestava con lo spostamento di Favilli sulla fascia e l’inserimento da centrale di Albertini, classe 97′, personalità e grinta da veterano. Il Roselle va a segno per la quarta volta con Medaglini e chiude i conti con Lancioni. Il 5 a 1 non rende sufficiente merito alla banda Crea che nel secondo tempo creava una quantità industriale di palle gol. Le urla di gioia che a fine gara uscivano dallo spogliatoio del Roselle la dicono lunga su quanto questi ragazzi tenessero a fare bella figura, su quanto ardore e passione mettono per onorare la maglia che indossano. È’ solo l’inizio ed è chiaro che si possa migliorare ma se il buon giorno si vede dal mattino…c’è un sole che spacca le pietre!

Share Button