Definire la juniores vista ieri a Sticciano irriconoscibile, e’ forse riduttivo. Eravamo abituati a vedere bestie affamate lottare in campo, in lungo e in largo, per sopraffare l’avversario. Ieri tutto il contrario! Passo compassato, poche idee, appoggi semplici sbagliati, pochissime occasioni da gol. Vero che l assenza di Polla e’ pesata come un macigno, ma è altrettanto vero che i nostri ragazzi ieri non c’erano. Probabile che l’amichevole del giovedì contro la prima squadra li abbia spremuti, sia fisicamente che mentalmente, anzi è sicuramente così, ma i tre punti sono in palio solo il sabato. Nel primo tempo, gol ingiustamente annullato a parte, zero conclusioni nello specchio della porta…troppo poco per chi vuol e può ambire alla vittoria finale. Nessun dramma, sia chiaro, ma già da martedì sarà utile guardarsi negli occhi, incazzati, e ripartire forte, con impegno, rabbia e volontà. Dai piedi e dal cuore di questi ragazzi passano tante, troppe cose del futuro dell’ACR, primo fra tutti avere la possibilità il prossimo anno di prendere parte a campionati regionali. Quindi i ragazzi devono capire quanto il loro compito sia determinante per la vita della Società . Sabato arriverà il Manciano e sarà un bel banco di prova ed una buona opportunità per cancellare una brutta parentesi e riprendere il giusto cammino. Avanti ACR!

Share Button