Dopo un esilio durato dalla nascita l’AC Roselle oggi torna finalmente a casa. La FIGC ha omologato il campo dove si potranno disputare gare ufficiali fino all’Eccellenza compresa. Anni da fatiche organizzative, di trasferte perenni, di partite in casa giocate al Cristo o all’Uzielli di Paganico, col dispiacere di dover sempre portare il Roselle lontano dai Rosellani, ripagati finalmente da una grande vittoria: l’ACR torna a casa! Un grazie di cuore a chi ha permesso tutto questo, al Comune di Grosseto e all’Assessore allo sport Paolo Borghi che ha preso a cuore la situazione e si è sempre dimostrato vicino alla Società e alla cittadinanza di Roselle, a Maialino, a Toni e al Falcia che hanno lavorato duramente nell’asseveranza delle prescrizioni e nel ripristino di tutto ciò che era diventato fatiscente. Maialino…già…lui è l’anima del Roselle, l’unico vero insostituibile uomo del Roselle, il campo per lui è’ come un figlio…la squadra più di un nipote dato che dopo anni ha smesso di seguire il Panzer per occuparsi della sua nuova creatura! Grazie davvero Mario…sei grandissimo! Un ultimo pensiero al compianto Fernando Mazzieri, anche lui oggi gioirà per il ritorno della sua squadra nel suo paese!

Share Button