La prima intervista del 2014 spetta a Michele De Masi, Mister ambizioso che nelle ultime 2 stagioni aveva guidato la Castiglionese in prima categoria ed in Promozione collezionando 117 punti.

Allora Mister, due mesi di lavoro tracciamo un primo bilancio… Qual e stata fin qui la squadra che piu ha impressionato?

Sono rimasto impressionato del Castellazzara, una squadra di giovani messa bene in campo dal suo mr., che prova sempre a ripartire da dietro e giocare a pallone.

Lavorare per una Società ambiziosa e con poca pazienza è stimolante e forse rischioso…perchè ha scelto l’ ACR?

Per tutto il progetto che è stato creato dalla famiglia Ceri. Che oltre a salire di categorie, vuole creare un qualcosa che a Grosseto manca, coinvolgendo anche il settore giovanile ed una impiantistica che non avrebbe uguali. E conoscendo le persone che stanno vivendo questo sogno, sono sicuro che ciò verrà realizzato.

Che impressione hai avuto della categoria e della Societa?

La categoria credo sia divisa in due, con 4-5 ottime squadre che giocano un buon calcio, e le altre che hanno ottime caratteristiche agonistiche. La società invece è già pronta per categorie superiori, con una serietà, una forza ed un’ambizione senza eguali.

Quanto e importante lo staff tecnico per il tuo lavoro?

E’ basilare poter contare su Bernardini e Tempini. Due grandi persone con cui ho condiviso grandi momenti a Castiglione e che sono felice che la Società abbia portato anche a Roselle per poterne apprezzare le qualità .

Sai che per l ultimo dell anno molti dei tuoi ragazzi sono stati raccattati col cucchiaino per le sbornie che hanno raccattato? Cosa vuoi dirgli?

Che intanto ci siamo già anticipati con gli ultimi allenamenti, e di scaricarsi bene ora perché da stasera parte un periodo di fuoco e di grandi fatiche che spero ci porti a grandi soddisfazioni.

Se per vincere questo campionato dovessi saltare tutto il prossimo tour degli U2 cosa faresti?

Farei felice per prima cosa mia moglie. Poi Bono e’ un mito, Simone Ceri e’ leggenda.

Avevi mai lavorato prima d ora per una Societa cosi antipatica?

A Castiglione non credo che fossimo più simpatici di ora, ma c’è una cosa che le accomuna:entrambe volevano e vogliono vincere. E tutti in fondo in fondo ne vorrebbero fare parte.

Concludi con gli auguri a chi ci ama e a che ci odia!!

Buon anno a tutti, e come si dice: che vinca il …. L’Acr?!?!

Un augurio che rinnoviamo anche noi!!

Share Button